Oggi inizia OPEN IT

Oggi, all’Ex-Fornace in alzaia Naviglio Pavese, 16 alle 18:00 inizia il programma pubblico di OPEN IT.

Cos’è OPEN IT innanzitutto. E’ un progetto dell’Associazione IT – Independent Theatre, che, nata dal censimento delle compagnie teatrali indipendenti milanesi nel 2013, ha già dato vita a due edizioni dell’ITFestival alla Fabbrica del Vapore, dove si svolgerà anche l’edizione 2015 dal 13 al 17 maggio.

L’Associazione si struttura in tavoli che svolgono la funzione di raggiungere obiettivi condivisi dalla comunità degli artisti, il Tavolo Residenze, che coordino, in particolare si sta occupando delle politiche sugli spazi, ed Open It è la prima azione concreta che mette in campo per sostenere la produzione.

OPEN IT permette alle circa sessanta compagnie che quest’anno parteciperanno alla sezione “Studi” di ITFestival, di provare per un monte ore significativo i propri progetti all’interno dei CAM e dei CAG delle nove Zone di Milano e di aprire le porte delle proprie creazioni durante le giornate pubbliche di OPEN IT.

Circa ogni sabato e domenica da oggi fino al 26 aprile, le compagnie, il team di critica di OPEN IT, artisti e mentor (figure professionali che le compagnie possono raggiungere in supporto alla loro creazione grazie sempre all’Associazione IT), accoglieranno il pubblico e lo condurranno tra estratti di work in progress delle creazioni in un percorso di educazione ai linguaggi teatrali e formazione del nuovo pubblico.

Un’operazione inedita per Milano sotto molti punti di vista. Per la prima volta i nove consigli di Zona sono uniti in un programma  culturale di significativa durata, per la prima volta il focus degli incontri è l’incontro col pubblico prima ancora del momento performativo, OPEN IT è di fatto un laboratorio, una sperimentazione che vuole scoprire un altro modo di fruizione della materia teatrale, utile in maniera differente a varie componenti dell’ecosistema teatrale. Artisti, pubblico, critici, curiosi, posti non in maniera frontale gli uni verso gli altri ma tutti attorno alla materia che li accomuna.

OPEN IT torna a far parlare anche di politica del decentramento, di occasioni di socialità nelle periferie milanesi. Favorire l’instaurazione di legami tra le compagnie e le zone di riferimento andando a riportare lo strumento teatrale come possibilità di ingaggio sociale non è inedito ma fa parte di un tema perso di vista negli anni ’90 e 2000 e che oggi torna a riscuotere il giusto interesse da parte del Comune di Milano, che è partner del progetto non solo con i nove Consigli di Zona, ma anche con il settore Cultura e con le Politiche Giovanili, come ha dimostrato la presenza in conferenza stampa di venerdì scorso dell’Assessore Filippo del Corno e di Alessandro Capelli che detiene la delega del Singolo sulle Politiche Giovanili. L’Assessore ha dichiarato che  “OPEN IT rappresenta chiaramente la capacità di innovazione del mondo della produzione teatrale indipendente milanese e l’investimento da parte del Comune per favorire la costruzione di una nuova generazione di pubblico teatrale partendo proprio dal territorio “.

OPEN-IT-A5-lightlogo OPEN ITcartina OPEN IT

calend OPEN IT

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: